… e come d’incanto, ricompare il cucchiaio sulla mia tavola.

Era sparito da un bel po’ di tempo, almeno da aprile. Una lunga vacanza che me lo ha restituito in forma smagliante, concavo alla perfezione e brillantissimo, pronto ad accogliere qualche ottima vellutata o zuppa o che dir si voglia. Tra un po’ sarà anche il tempo dei grandi classici in brodo, come i miei amati “marubini cremonesi”, dei quali conservo la ricetta delle mie donne. Insomma, finalmente il cucchiaio, dopo essersi fatto attendere mica male, è ritornato.

Stasera ho festeggiato il suo ritorno con una bella zuppa di cavolo. Economica, benefica, gustosissima grazie al mix di spezie e “ornamenti” che ho voluto aggiungere. E’ un vero comfort food, super-antiossidante, quindi non siate parsimoniosi e consumatene una bella fondina fumante, vi farà benissimo! L’esecuzione è di una semplicità imbarazzante, quindi mettetevi subito ai fornelli e preparatela: in mezz’ora è pronta. La mia proposta è molto speziata, ma potete guarnire con qualsiasi cosa vi venga in mente.

Non è bellissima?

Non è bellissima?

Devo dire, che il mio cucchiaio ha davvero gradito, chiedendo il bis. E la sottoscritta, provata da una giornata piuttosto movimentata, terminata con una corsa “spigliatissima”, ha consumato lentamente la zuppa fumante con il sorriso sulle labbra, inspirando l’avvolgente sentore delle spezie.

Provatela e fatemi sapere. Ah, e controllate lo specchio domattina, poiché la zuppa è anti-age! 😉

ZUPPA DI CAVOLO AL SAPOR SPEZIATO!

Per 4 porzioni abbondanti: 1 cavolfiore piuttosto grande, abbondante olio extravergine d’oliva (io ne vado matta), 1/2 cucchiaino di cannella in polvere, 1/2 cucchiaino di cumino in polvere, harissa in pasta a piacere (attenzione, assaggiate sempre), brodo caldo vegetale per coprire il cavolo, BB mix “pomodori, mandorle, noci e semi di zucca”.

Un ortaggio di stagione, economico, benefico e versatilissimo!

Un ortaggio di stagione, economico, benefico e versatilissimo!

Faccio a pezzi il cavolfiore e nel frattempo preparo un brodo vegetale. In una ampia casseruole, metto a soffriggere in abbondante olio extravergine d’oliva le spezie e l’harissa (quest’ultimo è un pesto africano che trovate anche al supermercato contenente spezie, ma anche pomodori, aglio). Unisco il cavolo a pezzi, poi il brodo e faccio bollire fino a quando il cavolo è tenero. Con l’ausilio del minipimer riduco in vellutata. Servo cospargendo con abbondante “BBMIX” e olio extravergine d’oliva. A piacere, ancora harissa.

La cena è servita!

 

(Visited 87 times, 1 visits today)
Stampa Stampa