Non mi sembra vero, eppure questa sera me ne sto tranquilla tra le mie pareti domestiche. Sono quasi disorientata.

Da parecchio tempo, per una serie di impegni extra-lavorativi piuttosto intensi, rimango a casa esclusivamente nella serata di mercoledì e spesso, spuntano impegni pure in quella. In casa storcono il naso e ormai mi hanno quasi data per persa.

Il punto è che gli impegni non accenneranno a diminuire, anzi. A quelli esistenti se ne stanno aggiungendo altri, praticamente, un’orgia in agenda di cose e eventi che si sovrappongono e si compenetrano in modo quasi incontrollabile! Sarà un’impresa titanica riuscire a mantenere equilibrio nella sfera privata e massima efficienza al di fuori del focolare. Farò l’equilibrista. Anni trascorsi a volteggiare sulla trave mi avranno pur lasciato qualche residuo di abilità e se proprio dovrò cadere a terra, cercherò almeno di non farmi troppo male.

Serata casalinga = Lu ai fornelli = Soddisfazione massima!

Un tappeto di basilico per una ricetta semplice, profumata e davvero golosa.

Un tappeto di basilico per una ricetta semplice, profumata e davvero golosa.

Che fa la Lu quando è a casa e si riposa? Facile, si mette a cucinare e così ho fatto. Giò, che stasera aveva l’allenamento con i suoi fighters, ha colto subito l’occasione e sapendo quanto mi piaccia “aggiungere un posto a tavola” in questi casi, mi ha proposto di invitare uno dei suoi più fedelissimi kickers. Così ci siamo trovati a condividere una cena diversa dal solito, inventata in quattro e quattr’otto e che diventerà consuetudine. D’ora in poi, il mercoledì sarà la mia rivincita casalinga ai fornelli, con tavolata open.

L’ispirazione alla cena di stasera me l’ha data un’iniziativa lodevole, che vede protagonista il frizzante e famosissimo chef, DANIELE PERSEGANI. L’iniziativa è intitolata “CHICKENCHEF CERCASI”, un food contest dedicato a cuochi alle prime armi, con protagonista la carne di pollo. Il contest è attivo fino al 30 di novembre, per tutte le informazioni seguite questo link www.vivailpollo.it.

Ho scelto questa ricetta che vi riporto integralmente, firmata da Daniele Persegani. Provatela. E’ gustosa, sazia e fa fare un figurone nonostante sia davvero semplicissima! Provatela.

Peccato che la mia serata “normale” stia volgendo al termine. Domani si ricomincia, sarò in cucina a Palazzo Cattaneo, poi sarà il turno massivo del canottaggio e di tutto il resto… Massì, aspettiamo il prossimo mercoledì.

RICETTA DI DANIELE PERSEGANI: TERRINA DI POLLO DEL TIGULLIO

Ecco la terrina appena uscita dal forno.

Ecco la terrina appena uscita dal forno.

Ingredienti (per 4 persone):

400 gr di petto di pollo
1 mazzo di basilico
1 spicchio d’aglio
30 gr di pinoli
100 gr di parmigiano
1 cucchiaio di olive taggiasche snocciolate sott’olio
200 gr di pancetta stagionata tesa a fettine
1 albume
olio evo
sale pepe

Procedimento:

In un mixer mettere il basilico, il parmigiano e i pinoli e frullare bene. Unire l’olio, regolare con l’aggiunta di sale e pepe, e continuare a frullare. Tagliare il pollo a straccetti, mettere in una ciotola e condirlo con il pesto ottenuto, l’albume e le olive. Foderare uno stampo da plumcake con la carta da forno. Stendere sul fondo dello stampo le fette di pancetta, riempire con il pollo, pressare bene e coprire il tutto con un secondo strato di pancetta. Cuocere in forno a bagnomaria a 140°C per 50 minuti circa. Servire a fette, tiepido o freddo, su di un letto di misticanza.

Il consiglio in più: Quando si cuoce a bagnomaria in forno, meglio utilizzare l’acqua già bollente per accelerare la cottura.

 

(Visited 349 times, 1 visits today)
Stampa Stampa